Come Funziona

Il software applicativo per la costruzione mensile e la messa in linea della BDCR è di proprietà di Assilea che ne ha curato lo studio di fattibilità e l'analisi strutturale e funzionale per la sua realizzazione e la messa in esercizio.

La BDCR viene costituita mensilmente sulla base dei dati relativi a Clienti e contratti leasing inviati da ogni singola Associata al Fornitore del servizio.

I dati, estratti mensilmente dagli archivi delle Associate, vengono sottoposti ad uno specifico programma "Diagnostico" (fornito da ASSILEA) che ha la funzione di verificarne la congruità.

 

DEFINIZIONE GENERALE DATI

Soggetto censito (Conduttore o Garante) : la persona fisica o giuridica o qualsiasi altro ente o soggetto che ha stipulato, ha chiesto di stipulare un contratto di leasing o  ha prestato garanzia in un contratto di leasing ed i cui dati identificativi sono trattati nella BDCR. I soggetti censiti si suddividono in:

  • Cliente attivo: è il cliente che nel mese di riferimento della BDCR è stato contribuito da almeno un partecipante;
  • Cliente storico: è il cliente che nel mese di riferimento della BDCR non è stato contribuito da nessun partecipante, ma sul quale risultano per i periodi precedenti delle informazioni relative a    contratti di leasing ormai estinti;
  • Cliente con contratti attivi nei periodi precedenti: è il cliente per cui  i dati dei contratti attivi sono aggiornati al periodo precedente rispetto alla data di riferimento della BDCR rilevata in fase di consultazione (mese/anno);
  • Cliente non Censito: è il soggetto che non risulta censito da nessun partecipante.

 

Dati censiti: per ciascun soggetto censito i partecipanti comunicano i seguenti dati:

  • dati anagrafici: codice fiscale, partita IVA, nome cognome ovvero ragione o denominazione sociale e forma giuridica,    indirizzo o sede, codice di avviamento bancario riferito alla provincia in indirizzo, numero di iscrizione alla C.C.I.A.A., settore di attività economica, ramo di attività economica, indicatore di censimento o meno del soggetto nella Centrale Rischi della Banca d'Italia, ATECO;
  • dati informativi: azioni giudiziarie in corso, presentazione di istanza di fallimento, assoggettamento ad amministrazione straordinaria o controllata;
  • dati operativi: assoggettamento a fallimento, concordato preventivo o liquidazione coatta amministrativa;
  • delibere: sono i limiti di importo entro il quale il partecipante è disposto a concedere credito al soggetto censito;
  • contratti stipulati non in decorrenza: sono i contratti regolarmente sottoscritti (perfezionati), ma non ancora entrati in decorrenza o in esazione. In questo caso, per ciascun contratto bisogna contribuire: la data di stipula, il tipo di bene oggetto del leasing, il prezzo di acquisto del bene stesso (o il costo presunto di costruzione) e l'importo o importi anticipati fino alla data di aggiornamento della BDCR;
  • contratti in decorrenza o in esazione: sono i contratti per i quali è in atto la maturazione dei canoni periodici. Per ciascun contratto va contribuito: la data di stipula, la data di messa in decorrenza, la data di scadenza del contratto, il tipo di bene oggetto del leasing, il costo di acquisto del bene, l'importo versato alla stipula, l'importo dei canoni periodici futuri suddivisi per semestre per i primi due anni, l'importo annuale dal terzo al quinto anno, l'importo complessivo residuo a partire dalla sesta annualità,  il valore attuale e l'importo dell'opzione finale di acquisto.;
  • contratti in contenzioso: sono contratti già in esazione (risolti) che presentano una situazione di inadempienza tale che la partecipante non prevede più una maturazione futura di canoni. In questo caso, fino a quando esisterà una posizione contabile creditoria nei confronti del soggetto censito, saranno segnalati i seguenti dati: la data di stipula, la data di decorrenza, la data di scadenza del contratto di leasing, la data in cui il contratto è stato posto dal partecipante in contenzioso, il valore bene iniziale, il debito residuo aggiornato alla data di riferimento della BDCR;
  • contratti con sinistri o furti: sono contratti per i quali, si è verificato un sinistro o un furto ed è in corso di definizione la procedura di risarcimento assicurativo. In questo caso, i dati verranno contribuiti secondo le modalità ed i termini previsti per i contratti in contenzioso.
  • contratti estinti: sono quelli contribuiti dall'Associata come estinti o quelli per cui la mancata contribuzione si protrae per due periodi consecutivi;
  • crediti ceduti per cartolarizzazione: i contratti in cui viene ceduto o cartolarizzato il credito e il cui servizio di incasso rimane in capo al Cedente, dovranno essere contribuiti nella BDCR dal Cedente se questo è una  Associata partecipante.

 

LA CONSULTAZIONE

Le Associate possono consultare la BDCR, direttamente via browser o in A2A con protocollo XML purché dispongano delle credenziali di accesso.

Ciascun soggetto censito è identificato dal Codice Fiscale, che funge anche da chiave di ricerca. Per i soggetti censiti la BDCR fornisce dettagliate informazioni finanziarie relative ai contratti  in essere o estinti.

 

DIMENSIONAMENTO E UTILIZZO DELLA BDCR

Il settore del finanziamento specializzato è da sempre un comparto effervescente. La BDCR nella sua prima costituzione avvenuta a gennaio 1989 vedeva il contributo di 8 Associate, ma già alla fine del 1989 le Associate partecipanti erano 40.  Nel corso degli anni le Associate Partecipanti hanno raggiunto il tetto massimo di 90 e la copertura del mercato è stata praticamente da subito superiore al 70% del mercato. Attualmente è superiore al 95% ed è un dato stabile, anche se la numerosità e composizione delle Associate partecipanti è variata spesso a causa nelle importanti vicende societarie e della congiuntura. I fatti suddetti tuttavia non hanno compromesso la significatività della BDCR e tanto meno hanno determinato una più che corretta rappresentazione della consistenza e stato dei contratti in capo ai clienti.    Attualmente le società partecipanti alla BDCR sono 58. Alla fine del giugno 2016 i numeri della BDCR erano i seguenti:

  • 920.000 circa Soggetti censiti Clienti e Garanti;
  • 1.900.000 circa contratti di leasing (di cui 974.000 circa attivi);
  • 275.000 circa garanzie censite.

 

LA RISERVATEZZA E LA SICUREZZA DEI DATI

I dati censiti nella BDCR hanno carattere riservato. L'obbligo alla riservatezza riguarda l'Assilea, le Associate partecipanti ed i loro delegati, il Fornitore del servizio e tutto il personale da questi soggetti incaricato del trattamento dei dati della clientela censita o da censire in BDCR, e va osservato nei confronti di qualsiasi persona estranea al predetto trattamento o all'amministrazione dei rischi. Tale obbligo comporta, inoltre, che i dati censiti nella BDCR non possono essere utilizzati per finalità diverse da quelle previste dal Codice di Deontologia. Al fine di assicurare la libera concorrenza tra i partecipanti e di tutelare la riservatezza sull'origine dei dati, la BDCR garantisce, in sede di interrogazione, l'anonimato sulla provenienza dei dati censiti. Al momento della raccolta dei dati da censire nella BDCR, che può anche precedere la stipula di un contratto di leasing, ciascun partecipante si impegna a fornire ai clienti ed ai garanti una puntuale e compiuta informativa ai sensi dell'art. 5 del Codice di Deontologia, precisando le finalità e le modalità del trattamento BDCR, i diritti che spettano e le modalità per il loro esercizio, l'indicazione del titolare e dei responsabili BDCR, anche interni, nonché ad acquisire per iscritto quando previsto il  consenso al trattamento dei dati. Il consenso per il censimento dei dati nella BDCR non deve essere chiesto  se il cliente ha già rilasciato il consenso per iscritto al partecipante in occasione di un precedente contratto di leasing ancora in essere. Al riguardo, è previsto che ogni Associata inserisca nelle condizioni generali dei contratti di locazione finanziaria la clausola - che la controparte deve specificatamente accettare - secondo cui i dati e le notizie relative al cliente sono oggetto di conferimento alla BDCR; da parte sua, ciascuna Associata è responsabile dell'uso non conforme a quanto previsto da Codice di Deontologia dei dati contenuti nella BDCR.